News

l'ORCHESTRA DEL QUARTIERE GIARDINO è un ensemble creativo aperto alla sperimentazione dei linguaggi musicali di tutte le culture.
Questo Ensemble nasce per dare risposte ad una molteplicità di domande riguardo la condivisione delle esperienze umane, attraverso la musica e l'arte. Il nome fa riferimento al quartiere di Ferrara a più alto tasso di immigrazione, dove più forti sono le problematiche relative alle differenze culturali e all'integrazione.
Dell'orchestra fanno parte musicisti professionisti residenti in Italia come la cantante marocchina SAKINA AL AZAMI, la cantante israeliana AHAVA KATZIN, la flautista moldava CRISTINA POPA, il percussionista e ballerino del Togo BRUNO BRUXTAR KPAKPOVI, il cantante iraniano MAJID FARAHANI più musicisti di grande spessore provenienti dal Conservatorio "Girolamo Frescobaldi" di Ferrara come il pianista TEO CIAVARELLA, autore delle musiche degli spettacoli di VIRGINIA RAFFAELE.
Promotore ed ideatore del progetto è ROBERTO MANUZZI, docente di musica di insieme jazz e coordinatore dei corsi jazz presso il medesimo conservatorio, per oltre un quarto di secolo componente storico del gruppo del cantautore FRANCESCO GUCCINI.
IL FILM: parte integrante del progetto sarà la realizzazione di un documentario che racconterà le fasi della creazione del progetto musicale e la realizzazione del concerto inaugurale, integrato da interviste ai residenti del Quartiere Giardino di Ferrara, zona ad altissimo tasso di immigrazione e dove i problemi legati all'integrazione sono più forti e drammatici.

La scelta di veicolare queste tematiche attraverso la musica non è certo né nuova né originale, ma l'intento è quello di creare un prodotto musicale e artistico di elevata qualità, svincolandolo dalle polemiche che puntualmente nascono quando si cerca di affrontare il tema dell'immigrazione da un diverso punto di vista.

Security in the city

E' stato pubblicato sul portale SocialChallanges.eu un progetto proposto dal Consorzio Factory Grisù sul tema della sicurezza nel quartiere giardino. Ovviamente il nostro consorzio non è un partito politico, nè una associazione che rappresenta istanze di cittadini. Siamo una "associazione di aziende", per cui il nostro contributo a questo tema non poteva che essere di taglio imprenditoriale. Non abbiamo la presunzione di conoscere ricette miracolose sul tema della sicurezza, ed è per questo che abbiamo deciso di non perdere l'opportunità offerta da questo progetto - finanziato della Commissione Europea con fondi  Horizon 2020 - di chiedere a operatori di tutta Europa quale prototipo di strumento si potrebbe progettare per contribuire a migliorare il livello di sicurezza, senza perdere di vista il tema del dialogo tra le culture. Per Factory Grisù sicurezza e cultura non devono essere posti in contrapposizione tra loro, ma devono concorrere a migliorare la qualità della vita delle persone.

Nell'arco del 2017 l'edificio di via Mario Poledrelli 21, sede della factory creativa, sarà interessato da una serie di interventi strutturaliimpiantistici. Gli interventi rientrano nella strategia di trasformazione complessiva dell’edificio che ha come linee guida la trasformazione minima, il basso costo, la flessibilità continua nel tempo, l’adattabilità degli usi agli spazi esistenti, la partecipazione, l’utilizzo di materiali di riuso, l’artigianalità e l’auto costruzione.

Factory Grisù pubblica due avvisi per lavori sul cortile interno dell'edificio di via Poledrelli per l'eliminazione delle barriere architettoniche, la sistemazione della parte verde e la realizzazione di un impianto di illuminazione. Lo scopo di questi intervento è rendere il cortile interno di Factory Grisù uno spazio ospitale e accessibile. L'intervento sarà possibile grazie al supporto finanziario del progetto Anci "Giardino Creativo", vinto dal Comune di Ferrara.  

Le imprese interessate hanno tempo fino al 2 maggio per presentare le loro offerte. 

Tutta la documentazione è disponibile su questo stesso sito, all'indirizzo: http://www.factorygrisu.it/avvisi 

 

 

Con il bando "Giovani rigenerazioni creative" l'Anci ha voluto promuovere le iniziative che nel territorio italiano favoriscono la rigenerazione urbana con l'insediamento di attività creative promosse da giovani. Il Comune di Ferrara ha partecipato con il progetto "Giardino Creativo" focalizzato sul quartiere che ospita Factory Grisù, coinvolgendo le molteplici realtà del territorio che operano in questo settore.

BJCEM e il Ministero della Cultura della Repubblica di Albania annunciano il lancio di Mediterranea 18 Young Artists Biennale, un evento internazionale multidisciplinare che si svolgerà a Tirana e Durazzo, in Albania, dal 4 al 9 maggio 2017.

Sì è tenuta mercoledì 23/11/2016 presso la sede della CNA Ferrara una cerimonia di riconoscimento del pensiero innovativo delle aziende ferraresi che hanno partecipato al Premio Cambiamenti.

Newsletter

Spazio Grisù diventa Factory Grisù. Vuoi rimanere informato sull'apertura dei bandi per nuove imprese e sulle iniziative culturali? Iscriviti per essere aggiornato tempestivamente su ogni novità!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo